Resy Barbieri: mamma di Giulia

t1.jpg

Allegria, trepidazione, gioia, emozione…ma anche ansie , commozioni… Sono solo alcuni degli stati d’animo che molti genitori  come me hanno  vissuto accompagnando in questo cammino i propri figli. Un cammino  fatto di tanti momenti allegri, in un clima accogliente e scherzoso, ma  anche ricco di impegno e sacrificio, di voglia di mettersi in gioco in qualcosa di unico .. voglia di dare voce ai propri sogni , di superare  le proprie ansie e i propri limiti…

Così anche noi genitori , nella grande magia che il teatro crea, siamo virtualmente saliti sul palcoscenico con loro, anche noi abbiamo vissuto , amato, ascoltato i vari personaggi  che di volta in volta i nostri figli  impersonavano , abbiamo imparato le loro canzoni, abbiamo assistito  con trepidazione alle loro rappresentazioni …. essi sono riusciti  a farci entrare  con il loro entusiasmo nelle scene , nei dialoghi, nelle danze di ogni spettacolo  e anche noi, con loro , ci siamo sentiti orgogliosi. In questi anni ho veramente toccato con mano  che i nostri ragazzi  sono in grado di dare tanto, di essere speciali e unici in un mondo che invece li vuole tutti “ standardizzati” . Ho visto  che ai nostri ragazzi si può e si deve chiedere lo sforzo , la fatica perché essi sono in grado di affrontarla e di scoprirsi , alla fine , più grandi , più liberi, migliori.

giulia.jpg


Resy Barbieri: mamma di Giuliaultima modifica: 2012-07-24T07:54:03+02:00da teatroartogne
Reposta per primo quest’articolo

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.